Home Storie Terence Hill presidente del consiglio (pesce d’aprile)

Terence Hill presidente del consiglio (pesce d’aprile)

135
Terence Hill
Terence Hill presidente del consiglio?

Ebbene sì, tra i banchi di Montecitorio pare essere spuntato il nome di Mario Girotti, alias Terence Hill. La proposta arriverebbe proprio dal Carroccio (dove Matteo Salvini ha detto di non considerare la propria candidatura come irrinunciabile), e anche i pentastellati non sembrerebbero contrari alla candidatura della star, arrivata proprio per la sua capacità di “conciliare” le diverse possibili anime del governo.

E per quanto possa sembrare assurdo, non sarebbe certo la prima volta che si vede scendere in politica un personaggio del cinema, della tv o della musica. Lo stesso Bud Spencer è stato candidato alle Regionali del Lazio con Forza Italia (era il 2005); sempre con la formazione berlusconiana Iva Zanicchi ed Elisabetta Gardini sono state pure elette. Il fenomeno del resto esplose proprio negli anni 80, quando Cicciolina sedeva fra i banchi della Camera: se non era assurdo quello, di certo un ex pistolero – simpatico mascalzone che ha completato la carriera (cinematografica) come prete sarebbe perfetto per l’Italia di oggi (ma anche di ieri).

E poi il fenomeno non è certamente solo nostro: un divo del cinema western è stato addirittura presidente degli Stati Uniti – parlando ovviamente di Ronald Reagan – e il buon Schwarzy è stato governatore della California, e solo il fatto di non essere nato in USA gli ha impedito di correre per la Casa Bianca.

Insomma: se le indiscrezioni risulteranno fondate, al di là di quello che avete votato lo scorso 4 marzo siamo sicuri che non vi dispiacerebbe avere come Presidente del consiglio un figo come Terence Hill… in attesa di vederlo scazzottare con i sottosegretari alle riunioni di presidenza.

Terence for president!