Home Artisti 30 anni di Easy Lady: IVANA SPAGNA

30 anni di Easy Lady: IVANA SPAGNA

1032
Easy Lady

Dopo l’articolo su Sabrina Salerno e sui 30 anni di Sexy Girl, uscito nel 1986, oggi parliamo di un altro compleanno.
Continuiamo la serie “30 anni” di con il brano Easy Lady di Ivana Spagna!

All’epoca Ivana era una sconosciuta, ma nel giro di pochi anni i suoi singoli e album sono entrati nelle classifiche italiane e di molti Paesi come Inghilterra, Germania, Francia, Spagna, Paesi Bassi, Australia e Giappone, , restando ai vertici per molto tempo.
Inoltre ricordiamo che Spagna è l’UNICA cantante italiana ad essere arrivata seconda nella chart britannica, tuttora la posizione più alta mai raggiunta da un cantante italiano in Inghilterra!

Gli esordi della cantante veneta avvengono già durante la fine degli anni Sessanta, con qualche 45 giri che però non riscuote il successo sperato.
Durante gli anni Settanta, Spagna canta con il suo gruppo, gli Opera Madre, mentre i primi anni Ottanta la vedono dapprima prestare la sola voce a gruppi di successo come le Fun Fun, poi cantare anche con la propria immagine, utilizzando però gli pseudonimi di Mirage, Barbara York, Carol Kane e Yvonne Kay.

easy ladyIl lancio con il nome di Spagna avviene nel 1986, proprio con la canzone Easy Lady da lei autoprodotta. In quel periodo infatti le case discografiche non investivano molto in cantanti italiani che cantavano in inglese: “Una cantante italiana che si chiama Spagna e che canta in inglese non avrà mai successo” era la risposta che sentiva più spesso. La cantante quindi fece fare qualche copia del singolo, che iniziò a passare in piccoli locali di provincia, addirittura qualche copia venne “per sbaglio” spedita all’estero.

E’ proprio in Francia che ai DJ e al pubblico piace “Easy Lady”, che entra nelle playlist e si fa apprezzare anche dai turisti che sono in vacanza in Francia. Si innesta così una reazione a catena, “Easy Lady” è richiesta da tutti: dai tedeschi, dagli anglosassoni, dagli scandinavi. La CBS, importante casa discografica internazionale, lancia Spagna sul mercato musicale europeo: “Easy Lady” entra nella Top 5 delle classifiche ufficiali europea, francese, spagnola, tedesca e al numero 1 in Italia per ben 6 settimane consecutive, vendendo un totale di oltre due milioni di copie.

Nel 1987 continua il successo: il nuovo singolo di Spagna è “Call Me“, che in Italia si posiziona al secondo posto e addirittura al numero 2 nella classifica inglese. In totale anche Call Me vende oltre due milioni di copie. L’album “Dedicated to the Moon” è uno dei primi ad essere stampato anche in supporto CD. Oltre a “Easy Lady” e “Call me”, altro singolo presente nel disco della cantante è “Dance Dance Dance“, che vince il Festivalbar del 1987 (e ad oggi Spagna è l’ultima donna ad averlo vinto).

Nel 1988 esce il secondo album: “You are my Energy“, ma alla fine degli anni 80 lo stile musicale di Spagna inizia a cambiare. Ivana abbandona per un po’ il genere italo-dance, ne sono esempio il pezzo March 10, 1959 che ricorda nel titolo la data della conquista del Tibet da parte della Cina, e la famosissima “Il cerchio della vita” del 1994, versione italiana di “Circle of Life“, canzone colonna sonora del Re Leone.
Elton John sceglie proprio Spagna per cantare la canzone, che segna una svolta aprendole la carriera in italiano dopo che Ivana aveva sempre cantato in Inglese.

Pippo Baudo la chiama per partecipare al Festival di Sanremo con “Gente come noi” nel 1995, che riscuote un buon successo, anche da parte del pubblico. La cantante poi pubblica altri album, specialmente in italiano, e partecipa altre volte al Festival di Sanremo, sono usciti anche remix delle canzoni che la hanno lanciata.

Nel 2015 esce il nuovo singolo dance “Baby Don’t Go“, il brano entra nella Top 10 dei singoli dance più venduti, raggiungendo l’ottava posizione in classifica.
Ma nel 2016, in occasione dei 30 anni dal suo primo successo, Spagna decide di celebrare, come noi de Gli anni 80, i 30 anni di “Easy Lady”: l’8 aprile è uscito D.A.N.C.E., nuovo singolo in inglese, con un omaggio a Easy Lady nel testo, una canzone che sembra farla tornare alle origini.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.