Home Videogiochi Bud & Terence diventano un videogame. In pixel style

Bud & Terence diventano un videogame. In pixel style

372
Bud & Terence

AGGIORNAMENTO 23/11/2016:

Ebbene si ne abbiamo parlato ad inizio anno, ma ora è ufficiale il progetto è approdato su Kickstarter alla seguente pagina:
https://www.kickstarter.com/projects/1684041218/bud-spencer-and-terence-hill-slaps-and-beans
Considerato il fatto che il minimo richiesto dagli sviluppatori è già stato ampiamente raggiunto e superato, abbiamo la sicurezza che il videogioco sarà realizzato!

Di seguito il nostro articolo originale:

Il detto dice “meglio tardi che mai“… sì, ma a volte il tardi può arrivare veramente in ritardo. Anche se a volte, a giudicare da quello che sto per raccontarvi, in piacevole ritardo.

Il protagonista o meglio I PROTAGONISTI di questo ritardo sono il duo italiano che, negli anni 80 ha rappresentato la coppia cinematografica più bella del mondo; o per dirla usando una citazione dai loro film, sono “Nati con la Camicia”. Sto parlando di Bud Spencer e Terence Hill e della loro ultima fatica insieme: “Schiaffi e Fagioli”.

Eh?!?!? Sì sì, avete letto bene: i nostri due cari amici si stanno cimentando nella loro ultima apparizione che li vede insieme… PERÒ… (dài, lo sapete che mi piace fare il pirla parlando di una cosa) dovete sapere che questa volta hanno usato degli effetti molto speciali. Si dà il caso che Bud e Terence siano stati trasformati in un videogioco, dal titolo “17” appunto.

Vorrei segnalarvi però che questa perla TUTTA ITALIANA (gli ideatori sono Gerardo Verna, Marco Agricola, Leonard Menchiari, Fabrizio Zagaglia e Fabio Taurisano) è tutta schiaffi e pixel, vale a dire che sfrutta l’ondata montante di “80ismo” caratterizzando il videogame con elementi accattivanti per il pubblico che è cresciuto giocando a questi giochi al pomeriggio e guardando Bud e Terence – o meglio Trinità e Bambino – la sera. Eh già, perché tra i tanti film dei due si è andato a scegliere la pellicola forse più leggendari: “Lo chiamavano Trinità”.

Ora la domanda è una: come mai ora? Perché non è venuto in mente prima? Beh, visto il Return of the 80s che si sta avendo, direi che questo è il periodo migliore. Il bacino di utenza è molto superiore a quello che ci sarebbe stato se fosse uscito negli anni 80, e poi può contare sui fan più fedeli: quelli che, avendo già vissuto ai tempi il duo li hanno poi sempre seguiti e, nonostante gli anni continuano a farlo. Se in aggiunta c’è a disposizione anche un videogioco allora… Beh, siamo al massimo del godimento!

Se volete spassarvela un po’ è disponibile la demo a questo indirizzo: http://lochiamavanotriniteam.itch.io/schiaffifagioli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.