Home Artisti Gary Low

Gary Low

426
Gary Low

Quando penso a questo cantante, mi viene in mente subito Vacaze di Natale 83… film cult nel quale troviamo i migliori singoli di quell’anno, “Dolce Vita” di Ryan Paris, Paris Latino dei Bandolero, “Maracaibo” di Lu Colombo, “Moonlight Shadow” di Mike Oldfield, “Sunshine Reggae” di Laid Back.

Oltre a loro c’è anche uno dei belli degli anni 80: Gary Low, che con la sua “I Want You” fu uno dei pionieri dell’italo disco assieme ai Kano, Gazebo e Ryan Paris.

Nato a Roma, ma da genitori spagnoli, Luis Romano Peris Belmonte (questo il suo vero nome) vive un po’ dovunque perché il padre è spesso in tournée essendo un musicista. Nei suoi va e vieni tra Spagna e Italia, nel 1982 conosce Paul Micioni, grande produttore italiano che ha in scuderia gente come i Tracks, Gazebo, Mike Francis, Amii Stewart e molti altri.

In quel periodo l’Italo Disco è in piena esplosione, e per il 1983 ci sono un bel po’ di progetti, da Gazebo con I Like Chopin a Ryan Paris con Dolce Vita. Tra questi viene inserito anche Gary Low con “You Are a Danger“. Il brano funziona bene in Italia, a fine 83 viene realizzata una versione 12” che entra in classifica anche negli USA, al numero 72.

Il successo cresce e sempre nel 1983 Gary pubblica anche il primo LP “Go On”, che contiene altri singoli da ricordare come “Forever” e “I Want You”; ma nel 1984 è la sua versione della Colegiala a diventare un successo internazionale, specialmente in Spagna e America del Sud, Canada, Giappone, Italia e in tutta Europa conquistando addirittura un disco di platino.

Resosi conto come molti altri (fra cui Gazebo e Den Harrow) degli scarsi proventi garantitigli dal contratto anche in gaso di grande successo, il cantante rompe con la sua casa discografica CAT Record. Vinta la causa quando l’etichetta è ormai fallita, abbandona l’attività musicale e apre alcune palestre.

A metà degli anni 90 torna a pubblicare raccolte e Best Of, mentre di recente ricordiamo “Bailame asì” del 2015 cantato con l’amico Gazebo.
Oggi Gary Low è tornato anche ad esibirsi pubblicando anche nuovi singoli!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.