Home Giocattoli L’isola di fuoco…quando i giochi da tavola diventano 4.0

L’isola di fuoco…quando i giochi da tavola diventano 4.0

160
L'isola di fuoco
Abbiamo già parlato in passato del ritorno del gioco da tavolo l’isola di fuoco.

Il nostro magico decennio ci ha regalato esperienze e sensazioni uniche, che infatti si tramandano di anno in anno sotto forma di abbigliamento, automobili, intrattenimento e altri vari elementi.

In quegli anni, l’intrattenimento in particolare si è diversificato andandoci a offrire una miriade di spunti per farci passare il tempo: cartoni animati, film, videogiochi e giochi da tavola. I board games in particolare ebbero lo stesso potere che hanno i videogames di realtà virtuale dei giorni nostri, quello di catapultarti in un mondo fantastico dove sei o protagonista o semplice spettatore… ma godendoti sempre lo spettacolo.

A tal proposito, di piattaforme di “realtà virtuale 80enni” ne sono rispuntate un po’ come funghi ultimamente e, l’ultima in ordine di tempo riguarda qualcosa che mi fa venire la pelle d’oca. Si tratta di un gioco da tavola che, dopo una pausa durata qualche anno, sta tornando in una veste tutta nuova: Signori miei, vi ripresento L’Isola di Fuoco della Restoration Games.

Lo so, lo so, il marchio storico associato al gioco era la MB; in questo caso però il brand distributore è un altro…ma bando alle ciance.

Quanti ricordi! Non so voi, ma per me possedere quel cacchio di gioco era un po’ come poter anche solo fare un passo dentro Disneyland e poi tornare a casa. Ricordo ancora l’unica volta in cui sono riuscito a giocarci con un altro mio amico: una figata assurda, con quella montagna gigante e tutte quelle trappole che rischiavano di farti tornare al punto di partenza in ogni momento.

Vi accennavo alla veste nuova: senza andare troppo nel dettaglio vi posso dire che è un gioco da tavolo 4.0, perché è stato finanziato con una campagna Kickstarter promossa dalla Restoration Games, azienda specializzata in retrogaming la quale, dopo aver centrato l’obiettivo di raccogliere 250.000 dollaroni, deve ora riportare alla gloria questo gioiello degli anni 80!

Se volete godervi l’anticipazione del board game ecco a voi:

Beh cosa aspettate? Pronti a lanciare i dadi?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.