Home Disco & Dischi Rick Astley: 35 anni di “Whenever You Need Somebody”

Rick Astley: 35 anni di “Whenever You Need Somebody”

73
Come ogni anno per noi fan del vinile c’è un evento imperdibile, una data che si aspetta con ansia, è quella del Record Store Day, la giornata mondiale dedicata ai negozi di dischi.

Qualche mese prima del RSD sfoglio la lista dei vinili limitati che usciranno in occasione di quella giornata e come ogni anno cerco qualcosa di interessante, quest’anno per celebrare i 35 anni dal debutto di Rick Astley è uscito il suo primo album, Whenever You Need Somebody in edizione limitata a 1800 copie su vinile rosso.

L’album viene pubblicato esattamente il 16 novembre del 1987, quindi 35 anni fa e quelli del RSD hanno deciso di celebrare questo album di debutto del cantante britannico proprio in occasione di questo importante compleanno.

L’LP contiene tracce diventate dei successi internazionali come ad esempio Never gonna give you up e Whenever you need somebody, che da il titolo all’album.

Il singolo Whenever You Need Somebody è stato un successo europeo di per Astley e ha raggiunto il numero 1 in sette paesi, in Usa non venne pubblicato come singolo ma ottenne un buon successo solo nel vicino Canada.

Questo è il suo secondo singolo, il primo è un brano che tutto il mondo ricorda e che tutti hanno ballato almeno una volta negli anni 80 è sicuramente Never Gonna Give You Up, prodotto e scritto da Stock Aitken Waterman, una hit mondiale, top in classifica in vari paesi tra cui Usa e Germania.

Nel Regno Unito restò in classifica per ben 5 settimane diventato il singolo più venduto del 1987.

Waterman ricorda della devozione di Rick per la sua fidanzata e decide di comporre questo brano per lui, una serie di “regole” che il nostro Britannico dedicava alla sua lei.

Never gonna give you up
Never gonna let you down
Never gonna run around and desert you
Never gonna make you cry
Never gonna say goodbye
Never gonna tell a lie and hurt you

Da quando è stato caricato su YouTube il 24 ottobre 2009, il video ha ricevuto oltre 1,1 miliardi di visualizzazioni; ha superato quel traguardo il 28 luglio 2021, 34 anni e 1 giorno dopo l’uscita della canzone, uno dei pochi video ad avere questo privilegio assieme a Take on Me degli A-ha.

Da questo album è nato pure un meme famoso di internet Rick Rolling, ovvero la parte di video di Never Gonna Give You Up dove Rick dove Rick balla, uno scherzo che si basa sulla creazione di un testo accattivante e di un link, che però rimanda al cantante che balla sulle note di Never Gonna Give You Up: lo scherzo è assicurato.

Sempre continuando sul filone amoroso altro pezzo di valore è Together Forever, ovvero insieme per sempre.

Anche questo brano ha scalato le vette delle classifiche di mezzo mondo arrivando al numero 1 in Usa come aveva fatto anche il primo singolo Never gonna give you up.

Il primo lavoro di Rick Astley vende in tutto il mondo ben 15 milioni di copie, diventando inoltre il 136° album più venduto in Spagna e il 7° album più venduto in Uk nel 1987.

Un album che è senza dubbi un simbolo degli anni 80, contenente singoli che sono tra i più ricordati e suonati del periodo, un pezzo da avere nella vostra discoteca, che vi riporterà alla mente emozioni, ricordi o semplicemente la spensieratezza degli anni 80.

Articolo precedenteIvan Cattaneo: molto più di una zebra a pois
Articolo successivoVeronica e Luis, gli 80 in salsa messicana
Matteo Redigolo, mi conoscono su Twitter come @80sLOV e sono un grande appassionato del decennio ottanta (ma anche di quello precedente). Fan di Sabrina Salerno, Duran Duran, Spandau Ballet, Samantha Fox....

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.