Home Eventi Saranno Famosi (e la inaspettata reunion in Italia)

Saranno Famosi (e la inaspettata reunion in Italia)

1165
Saranno Famosi
Piccoli momenti della mia vita adolescenziale.

Tornavo a casa da scuola, accendevo la tv, sintonizzavo su Rai 2 e iniziava una puntata di “Saranno Famosi“.
Ai tempi sognavo una vita da artista e mi chiedevo se mai un giorno avrei avuto pure io l’occasione di raggiungere notorietà e fama, un po’ come capitava ai protagonisti del telefilm.

Alla fine mi sono concentrato sulla strada forse più semplice per un appassionato di musica: fare il deejay. Gavetta, passione, un pizzico di fortuna e un altro di follia hanno fatto sì che quello sia diventato il mio lavoro per tanti anni. Questo succedeva negli anni ’90, ma proprio grazie a quel lavoro da DJ un evento bizzarro durante una delle mie serate (al Mill Village di Piacenza) mi ha ricollegato al decennio precedente e a Saranno Famosi.

Appoggiato al bar del locale, un uomo, di colore, ballava. Ma ballava decisamente meglio degli zombie che solitamente incontravo in discoteca, tanto da attirare la mia attenzione e farmi mettere a fuoco chi veramente avessi di fronte. Sembrava Leroy Johnson, il ballerino della serie tv… Ma non poteva essere, che ci faceva a Piacenza?

Come DJ, potevo però fare la prova del nove: mettere il disco “Fame” di Irene Cara e vedere la sua reazione.

anthony-ray

Ecco quindi partire il suo show.

Nonostante qualche kg di troppo e l’evidente mancanza di lucidità, i passi di danza erano proprio quelli della star Gene Anthony Ray. Alla fine della sua esibizione (fra l’incredulità generale del pubblico) mi strinse la mano e scambiò con me qualche parola (fatta più che altro di miei complimenti). La mia emozione era talmente tanta che non gli chiesi nemmeno l’autografo, come solitamente faccio con tutti i miei idoli.

Alla mia gioia nel poter incontrare uno dei miei idoli adolescenziali corrispondeva, ahimé, un’amara e ben diversa realtà.

Presto dimenticato negli USA (come sempre succede da quelle parti), Anthony negli anni ’90 ha vissuto in Italia, purtroppo in condizioni critiche: con problemi di alcol e droghe, usato e abusato dalla tv del biscione (qualcuno ricorderà che il programma “Amici” fu inizialmente chiamato “Saranno Famosi”…) e fondamentalmente lasciato a sé stesso finché il 14 novembre 2003 morì per un infarto cerebrale.

Per tanti della mia età, quella serie tv rimane uno dei ricordi più belli dell’adolescenza; e nonostante la maggior parte dei suoi protagonisti siano finiti nel dimenticatoio, ancora oggi i loro volti, voci e arti ci rimangono bene impressi.

Accolgo quindi con entusiasmo la notizia della reunion del cast per un evento di beneficenza al Teatro Nuovo di Salsomaggiore Terme (in provincia di Parma).

L’appuntamento con Erica Gimpel (Coco Hernandez), Carlo Imperato (Danny Amatullo), Jesse Borrego (Jesse V. Velasquez), Nia Peuples (Nicole Chapmann), Cynthia Gibb (Holly Laird), Lee Curreri (Bruno Martelli) e Valerie Landsburg (Doris R. Schwartz) è per il 5 dicembre alle 21.

Manifesto Fame

Manifesto Fame Reunion

 

2 COMMENTI

  1. Cavoz la foto però si riferisce al film di Alan Parker e non alla serie tv di cui parli. Inoltre gli ex attori della serie tv non sono come dici tu “caduti nel dimenticatoio” ma diversi si loro hanno proseguito le proprie carriere come attori, cantanti, ballerini e produttori in patria con ottimi risultati di pubblico; se fai una ricerca su Debbie Allen, per esempio troverai tanti spettacoli da lei prodotti o realizzati di successo, Valerie è una cantante e produttrice, Lee ha scritto tanta musica nota etc…Ricordo inoltre che Gene non fu sfruttato dalla tv ma aiutato per quanto possibile…

    • Grazie per la segnalazione.
      A livello italiano, sono caduti nel dimenticatoio, in America le cose vanno diversamente, basti pensare al gruppo delle “Bangles” che nel paese stelle e striscie ottengono ancora grande successo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.