Home Italodisco Crazy About Italo di Michael Halve

Crazy About Italo di Michael Halve

105
Crazy About Italo
Crazy About Italo di Michael Halve, il libro per tutti gli amanti della Italo Disco.

Durante le mie vacanze estive in Sardegna ho deciso di portare con me anche il nuovo libro che mi era appena arrivato, vi sto parlando di Crazy About Italo di Michael Halve.

L’ho letteralmente divorato, scoprendo molte cose interessanti ed aneddoti sulla italo disco.

La italo disco rappresenta la colonna sonora dell’estate italiana anni 80, migliaia di stranieri invadevano le coste adriatiche e quelle canzoni che ascoltavano durante la loro permanenza diventavano un souvenir da portare a casa come ricordo.

Tra i vari paesi colonizzati dalla dance italiana spicca l’Olanda, dove già dai primi anni 80 la nostra musica made in Italy veniva fatta conoscere al pubblico tramite importatori di dischi e Radio.

Den Haag (L’aia) la capitale dei Paesi bassi è l’epicentro di questa rivoluzione musicale, qui la italo disco ha avuto un grande successo grazie anche a Radio Stad Den Haag, che trasmette dal 1986 con un programma tutto dedicato alla italo, I Venti D’azzurro di Marcello che porta il sound italiano nella terra dei mulini.

L’olanda è proprio la Patria dell’autore di Crazy about Italo, Michael Halve, classe 1966, nei primi anni 80 inizia ad appassionarsi alla musica disco che arrivava dall’America, ma nel 1983 accade la svolta, si reca nel suo negozio di fiducia e acquista il suo primo mix: Sia Siou (Breakin’ Up) di Esavu.

Non era ancora appassionato al genere, ma in quel periodo inizia ad ascoltare Radio Veronica e i mix di Ben Liebrand, ogni notte mette la sveglia, per registrare il mix della serata nella sua cassettina e un giorno si imbatte nel pezzo Love in your Eyes di Gazebo, e da lì inizio la sua missione di discepolo della italo disco.

Il Libro era già uscito qualche anno fa in olandese con il titolo Gek Van Italo, ma vista la richiesta di numerosi fans, quest anno è stato tradotto in Inglese.

La lettura è molto veloce e porta subito il lettore in viaggio che è un racconto dai primi anni 80 fino ad oggi, una passione per la dance italiana che Michael porta dentro di sé e che non finirà mai.

Michael inizia ad acquistare mix e mix e durante ogni suo viaggio come racconta nel libro, era sempre alla ricerca di un negozio di dischi per trovare qualche nuovo pezzo ancora sconosciuto.

Per diffondere la sua passione crea Clear Sound e inizia a registrare cassettine ed in seguito cd, che venderà a mezza Olanda ed anche all’estero, creando orde di appassionati.

Mi ha colpito molto quando Halve, anzi “Mezza” (soprannome italiano) ricorda il suo viaggio in Ungheria: “era rimasto a piedi con l’auto in Austria durante il tragitto di andata, dopo la riparazione si accorge che mancano delle cassettine dall’auto, probabilmente ai meccanici era piaciuta la tracklist e se ne erano impossessati”.

Gli amici di Michael erano furibondi, ma Halve non si proccupò molto, perchè sapeva di aver contribuito alla nascita di due nuovi fans della italo.

Nel libro parla anche della collaborazione continua con Marcello de i Venti D’azzurro, suo grande amico, sia per quanto riguarda Radio Stad Den Haag, sia per l’organizzazione di Eventi in giro per l’Olanda.

In oltre 30 anni Michael ne ha visti di artisti esibirsi, Fred Ventura, Mauro Farina, Scotch e tani altri.

Molto bello l’aneddoto sul concerto di Albert One, uno dei primi artisti italo ad esibirsi nei Paesi Bassi. In Crazy About Italo si parla molto della questione voce-frontman molto diffusa nella dance italiana.

Michael infatti chiede ad Albert One di cantare Shoot Me dei Malcom and Bad Girls, progetto che aveva proprio la voce del cantante pavese. Alberto confermò che la voce era la sua, ma che non si ricordava le parole della canzone.

Marcello e Michael allora presero il vinile e con Alberto riscrissero tutto il testo, ecco perchè nel video dell’esibizione di quel concerto dei primi anni 90, Albert One ha un pezzo di carta in mano!

Crazy about Italo è davvero un libro fatto da un vero appassionato e si percepisce tutta la passione di Michael Mezza Halve per la dance italiana.

Quindi non posso fare altro che consigliare questo libro non solo ad appassionati di italo disco ma anche a chi vuole scoprire questo mondo musicale attraverso canzoni, viaggi, aneddodi, etc.

Una vera missione quella dell’autore, per far conoscere questo genere sempre a più persone. Nel 2019 ha addirittura organizzato un concerto portando i Martinelli per la prima volta in Olanda, realizzando un bellissimo documentario Starting a Revolution.

L’amore per la italo disco è talmente tanto che Michael ha chiamato i suo figli Mauro, in onore a Mauro Farina, e Dario Romano in onore a Dario del Aere e Romano Bais, per cui che aggiungere?

Potete richiedere Crazy about Italo direttamente dal sito web di Michael Halve https://michaelhalve.nl/mad-about-italo/
Articolo precedenteIntervista a The White Room Studio
Articolo successivoOggi mi compro una musicassetta
Matteo Redigolo, mi conoscono su Twitter come @80sLOV e sono un grande appassionato del decennio ottanta (ma anche di quello precedente). Fan di Sabrina Salerno, Duran Duran, Spandau Ballet, Samantha Fox....

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.