Home Arte I Pc hanno sempre avuto un debole per gli Anni 80

I Pc hanno sempre avuto un debole per gli Anni 80

25
pc
I Pc hanno sempre avuto un debole per gli Anni 80
Ho sempre sentito la massima “La pubblicità è l’animo del commercio” però fino a quando non ho iniziato a lavorare e a sudare per portare a casa la pagnotta non ho mai capito appieno il significato di questa frase.
Ne ho realmente capito il senso quando ho iniziato a vedere determinati personaggi fare pubblicità a delle cose che non avrei mai pensato ci fosse bisogno di reclamizzare, come ad esempio il computer.

Si vabbè adesso c’è bisogno di fare pubblicità al computer? Ma da quando?
Beh ma fate un passetto in più e iniziate a pensare di non essere più nel 2020, quando perfino i sassi sanno cosa e a cosa serve il computer, ma nel buon vecchio decennio dorato: gli anni 80.
In quegli anni la cosa più tecnologica che uno poteva conoscere era la televisione, figurarsi un computer. Quindi per far conoscere un prodotto che sembrava arrivare dallo spazio c’era bisogno di essere presentato da qualcuno che provenisse da un pianeta lontano lontano e che avesse un volto conosciuto.
Il Capitano Kirk che publicizza un Commodore (insieme al padre del marketing per gli home computer Michael Tomczyk di Commodore)
Il Capitano Kirk che publicizza un Commodore (insieme al padre del marketing per gli home computer Michael Tomczyk di Commodore)
I volti noti”, negli anni 80, erano personalità che chiunque sapeva chi fossero o che aspetto avessero.
Ne volete qualche esempio? Niente di più semplice: ad esempio il William Shatner (alias Capitano Kirk) fu ingaggiato dalla Commodore per publicizzare il VIC-20. Una mossa a dire poco azzeccata dato che ne furono venduti 1 milione di unità. Secondo me perché molti credevano che l’Enterprise venisse gestito da un Commodore…
In questa speciale classifica troviamo poi una delle cose più contrastanti e allo stesso tempo geniali dell’epoca: Roger Moore che pubblicizza il computer.
Roger Moore con la SPECTRE (dallo sguardo sembra sia stato ipnotizzato)
Roger Moore con la SPECTRE (dallo sguardo sembra sia stato ipnotizzato)
E quindi cosa c’è di cosa geniale? Beh intanto in quegli anni Mr. Moore era noto al grande pubblico per la sua interpretazione di James Bond. Come seconda cosa il computer in questione aveva un nome “malefico” perché si trattava del PC SV-318 dove SV stavano per Spectravideo e, dato che uno degli acerrimi nemici di Bond era la SPECTRE, direi che il cerchio si chiude.
Ovviamente di casi noti ce ne sono tantissimi altri però io ho deciso di concludere la classifica con 2 pezzi da novanta: Andy Warhol e Debbie Harry.
Il primo é una specie di divinità della Pop-Art e guru delle tendenze di quell’epoca e Antani come se fosse Antani Tapioca etc… mentre la seconda é la sua musa, colei che lo ha ispirato a creare.
Beh questi due furono ingaggiati dalla Amiga per presentare, il 23 luglio del 1985 a New York, l’ Amiga 1000.
In particolare Mr. Warhol ritrae la contante dei Blondie con Pro Paint.
Ecco il video dell’evento: https://video.repubblica.it/tecno-e-scienze/trent-anni-fa-il-primo-amiga-warhol-ne-fu-il-padrino/207493/206594
Chiaramente ora fare pubblicità é tutto un altro paio di maniche però sicuramente in quegli anni ti trovavi sulle copertine delle riviste dei mostri sacri dell’ entertainment che la sola vista ti spingeva a comprare qualsiasi cosa ti presentassero, forse perché credevi che KITT o l’Enterprise fossero comandati da un computer che si poteva acquistare in un negozio.
Bill Cosby che reclamizza un Pc della Texas Instrument
Bill Cosby che reclamizza un Pc della Texas Instrument

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.