Home Eventi 80 Festival: la casa dei maniaci degli anni ottanta

80 Festival: la casa dei maniaci degli anni ottanta

91
Iniziavo a sentirne la mancanza.
Eerano passati ormai 3 anni dall’ultima volta ma finalmente è tornato 80 Festival!
Uno spettacolo che fa ballare i più grandi successi degli anni 80 e che durante l’estate tocca varie località del Veneto e non solo.
L’evento è organizzato da Radio Company e Radio 80, presentato dal mitico Mauro Tonello, direttore e speaker della Radio degli 80 Maniaci D’Italia, ovvero Radio 80! In più non possono mai mancare come in ogni 80 Festival il Dj set di Harry Morry DJ e i grandi ospiti degli anni 80 live sul palco.
Quest’anno ho deciso di fare il bis, 2 eventi a circa 2 settimane di distanza, per fare il pieno di anni 80, il primo evento a Mirano VE) presso il Mirano Summer Festival, che se non lo sapete è il festival musicale più lungo d’Italia, 1 mese di eventi e grandi artisti sia nazionali ed internazionali.
80 Festival a Mirano è stata una vera bomba! Moltissima gente e soprattutto un bel parterre di artisti. Dopo il DJ set la serata è iniziata con l’esibizione di Papa Winnie, e subito immersione nelle estati anni 80, Papa ha coinvolto il pubblico con i suoi successi molto dance reggae come Rootsie & Boopsie che tutti ricorderete!
Poi una grande artista italiana, solo tre 45 giri per lei nei primi anni 80, ma che le hanno dato grandi soddisfazioni, sto parlando di Diana Est con Tenax e le Louvre, ricordate i ritornelli?? “Sed modo senectus morbus est – carmen vitae immoderatae hic est – tènax tenàx” oppure “Fuori dai musei, nuovi amici miei, si distruggerà la civiltà delle banalità” due super pezzi al quale sono molto legato, visto che il mio primo articolo su questo sito è stato proprio su Diana Est, dopo averla vista sempre ad un 80 Festival a Palmanova (UD) nel 2016.

La serata è continuata alla grande con un’ altra artista italiana che non ha bisogno di presentazioni, Fiordaliso, una delle più belle voci della nostra musica, e lì il coro si è alzato “non voglio mica la lunaaaa,”. Ma non è finita qui… arrivano loro, direttamente dalla scuderia veneta di Cecchetto, quelli del diamante italo disco, i Via Verdi che oltre a cantare il loro più grande successo Diamond del 1984, hanno scaldato il pubblico con la bellissima You and Me, pelle d’oca ragazzi!
Altro grande artista che si è esibito sul palco è Alberto Camerini, l’arlecchino del punk-rock italiano, Computer Capriccio, Tanz Bambolina e Rock’n Roll Robot, hanno portato il pubblico nel mondo computerizzato dei primi anni 80. E Per finire in bellezza, non poteva mancare la bellissima Tracy Spencer, sempre scuderia Cecchetto, Tracy sempre in formissima, ha fatto ballare tutti con Love is like a Game, rifacimento delle Hot Cold (Spagna), I Feel for you, e il mega successo Run to Me!!
La settimana dopo 80 Festival ha fatto tappa ad Abano  Terme (PD), con Scoth, Righiera, Gazebo peccato non essere riuscito ad esserci, Scotch un vero pazzo del palcoscenico, davvero divertente, e poi i successi estivi dei Righeira e romanticismo di Gazebo con I Like Chopin.
In settimana invece ero presente a Treviso, a Suoni di Marca, festival musicale lungo le mura della splendida città, anche stavolta il pienone. Prima l’esibizione di Jo Squillo, una donna da sempre sopra le righe, ma allo stesso tempo molto colta e poliedrica in tutti i suoi lavori, un percorso della sua carriera dai suoi esordi punk con le Kandeggina Gang, medley anni 80, Lady Marmelade e la canzone che fece a Sanremo 1991 con Sabrina Salerno Siamo Donne.
E poi è arrivato lui… il dominatore delle estati anni 80, direttamente da Ibiza Sandy Marton, People from Ibiza ovviamente non poteva ancare, sucesso internazionale del 1984 e poi Exotic and Erotic, Camel by Camel, il pubblico le ha cantate tutte e alla fine bis di People from Ibiza per chiudere in bellezza!
Due serate da ricordare per chi come me ama gli anni 80 e la musica spettacolare che è stata fatta in quel decennio. E non posso che ringraziare Mauro Tonello, l’ideatore di tutto ciò e la super Radio 80. 80 Festival come ricorda lui è l’unica notte degli 80 Maniaci d’Italia, l’originale, usiamo uno slogan della radio, “Imitata da sempre, eguagliata mai!”
E attenzione, a settembre nuova Tappa di 80 Festival a Noventa di Piave (VE) piccola anticipazione sarà sul palco tra i vari ospiti un suer ospite internazionale Paul Young!!!
Stay Tuned
Articolo precedenteIl ritorno di Goldrake
Articolo successivoUna strada per Marco Trani
Matteo Redigolo, mi conoscono su Twitter come @80sLOV e sono un grande appassionato del decennio ottanta (ma anche di quello precedente). Fan di Sabrina Salerno, Duran Duran, Spandau Ballet, Samantha Fox....

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.