Home Artisti Desireless

Desireless

126
desireless
Oggi ci spostiamo appena fuori dall’Italia; valichiamo le Alpi per dedicarci alla musica anni 80 francese; già, perché negli anni 80 sono molti i cantanti francesi che ottengono un grande successo in Italia, da Lio a Guesh Patti, da Julie Pietri a Emile et Image.

Per la mia passione per Sabrina Salerno, che da ormai 10 anni si esibisce in Francia con la tournée Stars 80, mi sono appassionato anche a brani francesi e a cantanti come quelli citati; oggi per cominciare vi parlo di Desireless e del suo brano “Voyage, voyage”. Questo brano, inciso nel 1986, ha raggiunto la vetta della classifica in ben 12 Paesi tra il 1987 e il 1988. Oltre al brano molti ricorderanno sicuramente lo strano look della cantante e il suo incredibile taglio di capelli.

Il vero nome di Desireless è Claudie Fritsch-Mentrop, il suo nome d’arte significa “senza desideri”, chiara allusione ai principi del buddismo e non a caso è scelto dopo un viaggio spirituale in India.
Proprio dopo questo viaggio, nel 1980, Claudie Fritsch iniziò a interessarsi alla canzone lavorando con vari gruppi locali.

Nel 1986, a 33 anni, decide di intraprendere la carriera da solista, scegliendo un look androgino e freddo, vestita di nero e con i capelli a spazzola.

Il suo primo singolo è proprio Voyage, Voyage, composto da Jean-Michel Rivat e Dominique Dubois, che diventa immediatamente popolare: ottiene un enorme successo in Francia dove diventa anche disco d’oro, e all’estero è numero 1 in Germania, in Austria, Spagna e Norvegia, numero 2 in Francia e Israele, numero 4 in Svizzera e Irlanda, numero 5 nel Regno Unito, numero 9 in Finlandia e Paesi Bassi, numero 11 in Svezia e purtroppo soltanto numero 26 in Italia. Desireless rimane una delle poche cantanti a riuscire a vendere milioni di copie in tutto il mondo senza cantare in inglese: sono oltre 5 milioni i suoi dischi venduti tra Europa ed Asia.

Il video del brano viene realizzato dalla fotografa francese Bettina Rheims, e mostra la cantante Desireless entrare in una stanza piena di persone sedute ai tavoli e impegnate in attività differenti mentre un mappamondo rotola per terra e uno schermo mostra immagini di varie località. Il testo è infatti un’esortazione al viaggio, all’esplorazione del mondo anche nei suoi luoghi più remoti come modo per conoscere sé stessi.

Un secondo singolo, John, fu pubblicato nel 1988, riscuotendo un buon successo (in particolare in Russia) senza però ripetere l’impresa internazionale del suo predecessore. Entrambi i brani sono contenuti nel primo album del 1989, “Francois”.

Tra gli anni 90 e 2000 Desireless pubblica altri album, e nel 2012 partecipa al film Stars 80, con altri cantanti francesi e la nostra Sabrina Salerno; proprio in quell’anno è uscita una nuova versione di Voyage, Voyage che la cantante ha dedicato alla figlia.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.