Home Artisti “BOYS” compie 30 anni

“BOYS” compie 30 anni

614
BOYS

Vi ricordate cosa stavate facendo il 29 maggio di 30 anni fa??
Impossibile, direte voi… ma una ragazza e il suo produttore quella data se la ricorderanno bene: 29 maggio 1987.
E sì, perché in quella data i due scommettevano su un singolo che ancora oggi si fa rispettare… Avete capito di che canzone parliamo?

Basta una parola… Boys!
Ora a tutti sarà tornata in mente lei, la bella Sabrina Salerno e il suo produttore – il mitico talent scout Claudio Cecchetto.
Che avevano atteso a lungo questa data: Sabrina aveva inciso Sexy Girl nel 1986 e Lady Marmalade nel 1987, ottenendo però un limitato successo in Italia e in qualche Paese europeo.
Invece Boys divenne subito una hit internazionale!
Chissà se Sabrina e Claudio si sarebbero mai immaginati un tale successo: magari pensavano che potesse diventare il tormentone di un’estate… e invece a distanza di esattamente 30 anni è ancora un brano attuale, che fa ballare, che piace alla gente, intramontabile.

Claudio Cecchetto racconta dal suo libro “Il Talento è un Dono, il Successo un Mestiere” : “All’inizio del 1987 venne a trovarmi Matteo Bonsanto, che mi disse che aveva in mente una canzone per Sabrina, una bomba.”

Il titolo Boys gli era venuto in mente Guardando una partita dell’Inter, infatti gli ultras dell’Inter si chiamavano Boys.
“Non va bene solo il titolo, io ci farei anche un ritornello, ripetendo la parola” dice Claudio. La sala di registrazione era libera, subito si creò la base e Sabrina registrò la voce: in pochi giorni era tutto pronto! “Boys è stata la canzone che mi è costata meno, ma quella che ha venduto di più,” dirà ancora Cecchetto.

Dopo qualche mese Sabrina diventò una star non solo in Italia, ma anche in Spagna, Francia, Germania, Sud America, Belgio, Finlandia, in tutta Europa!
E non dimentichiamo la Gran Bretagna, dove era difficile per una cantante italiana sfondare: proprio lì Sabrina raggiunge la terza posizione in classifica, una delle più alte mai raggiunte da un’italiana.
Complessivamente vengono venduti 20 milioni di copie!


Il singolo viene accompagnato da un video, il famoso bagno in piscina di Sabrina.
Anche questo viene realizzato il poco tempo… a due passi da casa mia, al Florida Hotel di Jesolo, Venezia.
Ogni volta che ci passo davanti mi appare la visione di Sabrina che canta e balla in quella piscina!

Il video inizia con Sabrina che si tuffa in piscina e un cameriere che le serve un cocktail, immergendosi anche lui in piscina vestito.
Poi sabrina inizia a cantare tra le cabine, gli ombrelloni, e via così. Sabrina Salerno ricorda così qualche anno fa a Radio Deejay, il giorno in cui girò il video: “L’abbiamo girato in 10 minuti, avevo 18 anni.
Potevo sembrare aggressiva e spavalda, in realtà avevo tutte le mie paure.”

Complimenti quindi a questo brano che quest’estate festeggia 30 anni, ma che si mantiene giovane proprio come Sabrina, che ha saputo governare tutto quell’improvviso successo e oggi è ancora piena di concerti e tournée, visto che le sue canzoni sono ancora richiestissime.

Mi piace concludere con un’altra frase di Claudio Cecchetto: “Erano già passati alcuni anni dall’uscita di Boys. All’aeroporto di Singapore, appena sceso nel terminal, sento Boys in sottofondo: lì mi resi conto che era diventata un successo internazionale.”

Complimenti Sabrina!
Tu e Boys avete ancora tanti anni davanti!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.