Home Cinema I Guardiani della Galassia 2…quando l’80ismo va oltre i confini della Terra

I Guardiani della Galassia 2…quando l’80ismo va oltre i confini della Terra

125
Galassia

L’altro ieri parlando con il direttore gli dico “Sai che sono andato a vedere i Guardiani della Galassia 2…una figata atomica! Pieno straripante di 80ismo che non hai idea!!!”.
La sua reazione? “Beh fammi una bella review…”

Ecco: se c’è una cosa che mi mette in crisi, quello è parlare di un film.
Non tanto perché non mi piaccia, anzi!
Il problema è che ho paura di fare involontariamente una cosa che odio in assoluto: gli spoiler.
Quindi ci metterò tutto me stesso per cercare di descrivere questa perla cinematografica… senza descriverla.

Da dove inizio?
Beh intanto dalla colonna sonora, facile! In un certo senso, GdG2 (come anche il primo episodio) è costruito attorno alla sequenza delle canzoni, che dà il ritmo a tutto il film e ne imposta il tono.
Diciamo che, per quel che mi riguarda, è l’apoteosi dell’apparato uditivo:
Electric Light Orchestra, Fleetwood Mac, George Harrison… che goduria di classici.

Se per la parte musicale diciamo che siamo in terra di confine, dato che la maggior parte della soundtrack si alterna tra 70 e 80, lo stesso non si può dire per il resto. Infatti ora viene il bello.
Un bello formato Walkman, un vero classico che viene sfoggiato da Star Lord con il suo blu chiaro e la scintillante scritta Sony.
Il problema però per me viene adesso, perché per continuarvi a parlare del film potrei inciampare in qualche anticipazione e quindi potrei dirvi che ci sarà uno scontro tra veri e propri titani.
Una battaglia all’ultimo morso, come solo il miglior Pac-Man sa fare.

A proposito di battaglie, nel cast figurano ben 3 kickass che hanno fatto la fortuna nel decennio magico, Kurt Russell, Silvester ‘Sly’ Stallone e… D…ah no no no il migliore di tutti non ve lo dico! Dovete guardarvi il film. Posso solo dire che le sue apparizioni sono da brividi.

Kurt Russell in una scena del film
Kurt Russell in una scena del film

Comunque posso dire che è un film spettacolare, con un ritmo che non ti fa mai cadere la palpebra, un cast eccellente, una fotografia e suoni all’altezza. Insomma non c’è nulla che non vad… ah no, aspetta (qui ci sta il classico suono del vinile che si interrompe).

A dire il vero una cosa che ancora non l’ho digerita e che stona con tutto il resto c’è, e che credo abbia fatto scendere il giudizio della pellicola di ben 2…no dai…un solo punto, passando da 10 (strameritato) a 9 (più che giusto visto che l’hanno fatta fuori dal vaso).
Cos’è? Beh andatevela a guardare!

Questo fermo immagine rappresenta un po' l'essenza del film
Questo fermo immagine rappresenta un po’ l’essenza del film

A proposito di battaglie, nel cast figurano ben 3 kick ass che hanno fatto la fortuna nel decennio magico, Kurt Russell, Silvester ‘Sly’ Stallone e… D…ah no no no il migliore di tutti non ve lo dico! Dovete guardarvi il film.
Posso solo dire che le sue apparizioni sono da brividi.

A voler fare un analisi completa e senza svelare alcun dettaglio, c’è una cosa che non ho proprio digerito e che ha fatto svalutare il film.
Senza dare alcun tipo di anticipazione posso solo dire che si trova verso la fine ma che, a mio parere, stona con il concept di tutto il film snaturando un po’ lo spirito del film.
E sapete qual’e la cosa peggiore?
Nonostante tutta la pellicola sia una figata quel cazzoto alla fine dell’ultimo round lo sento ancora.

Se volete sapere cos’è andatevi a guardare i Guardiani e ditemi cosa ne pensate.