Home Musica Per RMI è tempo di rebranding

Per RMI è tempo di rebranding

28
RMI
Dal 2017, grazie a un continuo lavoro di rinnovamento, Radio Milano International porta avanti la sua nuova era.
La radio si rivolge al pubblico della rete e a quello dell’FM, con la presenza serale su Milano resa possibile da ADN Italia.

“Tutti gli sforzi – spiega Pierfrancesco Borra amministratore della società a cui fa capo RMI – sono indirizzati ad arricchire i canali streaming, veicolare contenuti sulle piattaforme on demand e consolidare partnership con player di rilievo in grado di apprezzare il valore aggiunto della radio. Per questi motivi – annuncia Borra– è arrivato anche il momento di aggiornare il logo, conferendogli una nuova identità visiva. Consapevoli del valore storico del nostro marchio, prima di procedere, abbiamo raccolto la testimonianza del suo ideatore, il grafico e designer Manfredi Vinassa De Regny”.

Nel 1975 – racconta De Regny – ero appena tornato a Milano da un’esperienza nell’agenzia pubblicitaria J.W. Thompson di New York. Incuriosito dai primissimi vagiti di quella radio pirata che trasmetteva musica senza fine a pochi isolati da casa mia, mi recai presso gli studi. Dopo averne scoperto il nome proposi subito di aggiungere il claim ‘Non Stop Music’.

Con una successiva rapida associazione di idee accostai la frase all’immagine del segnale stradale di STOP americano, non ancora in uso in Italia. Gli otto lati e il colore rosso attiravano la massima attenzione, il lettering bianco spiccava imperativo. Il messaggio era forte e chiaro: attenzione su RMI la musica non si ferma mai. In questo modo nacque un marchio che diventò subito brand e fu da incitamento per molte altre nascenti radio”.

“Partendo da questi elementi fortemente identificativi – spiega Pierfrancesco Borra- abbiamo ragionato sul messaggio da lanciare con il nuovo logo, realizzato dal graphic designer italiano Nicolò Accoto.

L’ottagono aperto significa che RMI non dimentica la sua storia e che si apre con fiducia al futuro. Il tratto rosso è il riferimento al passato mentre il nero e il bianco rappresentano il nostro amore per il groove elegante e sensuale della black music. La sintesi della nostra nuova identità visiva è: stesso spirito, nuova visione, sguardo più vicino al nostro nuovo domani. RMI si evolve, adatta il suono e concretizza la sua identità visiva con radici salde nella sua storia”.

La programmazione di RMI vede oggi protagonisti Davide Bucci “Master Freez”, Fabio Negri, Chris Anderson, Irene Lamedica, Stefano Lucarelli “Steve Dub”, Lucia Schillaci, Bruno Bolla, Paolo Bardelli e Dario Piana.

Altre novità saranno presto annunciate.

Articolo precedenteSpot – Aranciata SANPELLEGRINO
Articolo successivoIl Retrofestival di Sanremo
La redazione de gli anni 80 scova le ultime news dedicate al nostro decennio preferito.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.