Home Estate Professione Vacanze

Professione Vacanze

157
Professione Vacanze
Professione Vacanze è stata uno dei miracoli televisivi della tv italiana degli anni 80.

Il telefilm trasmesso a partire dalla primavera del 1987 su Italia 1 con la regia di Vittorio De Sisti, vede protagonista Enrico Borghini (Jerry Calà), capo-villaggio nel centro turistico Cala Corvino in Puglia.

Il telefilm mostra il passaggio dalle classiche vacanze negli hotel/pensioni a conduzione familiare a quelle nei villaggi turistici, all’insegna dell’all-inclusive e dell’animazione sfrenata e talvolta esagerata.

Nel nuovo modo di fare vacanza tutto è veloce e dinamico: si mangia (tanto), si fa sport (soft) e si partecipa a tante (troppe) attività organizzate dai sempre presenti ed iperentusiasti animatori del villaggio.

Si va dai tornei di freccette alla preparazione degli spettacoli serali, dai giochi aperitivo ai canti di gruppo, in perfetto stile compagnia alpina (stonata).

Il telefilm che da un lato mostra e dall’altro sponsorizza la novità (almeno in Italia) dei villaggi turistici è sostenuto e condotto da Jerry Calà, all’apice del successo grazie a film come Sapore di Mare, Vacanze di Natale 1983 e Yuppies.

E in questo ruolo, bisogna essere onesti, Jerry si trova benissimo.

La serie è composta da soli sei episodi che ruotano intorno a una trama piuttosto semplice: arrivano i nuovi ospiti, tra cui la “gnocca” di turno che viene (con un po’ di fatica) sedotta dall’onnipresente capo-villaggio.

Borghini avrà inoltre il compito di risollevare le sorti di un villaggio turistico in crisi.
Aiutato dal personale (in un primo momento ostile), Borghini riuscirà a gestire al meglio la struttura e a vincere l’oscar per il villaggio turistico dell’anno.

Tutti i sei episodi hanno un divertente titolo “cinefilo”, che cita altri film: “Speriamo che sia vacanza”, “Nove settimane e un mazzo”, “Un complicato intrigo di camere, donne e dritti”, “Incontri ravvicinati del solito tipo”, “La donna che sapeva troppo”, “A qualcuno piace il calcio”.

Il titolo stesso “Professione vacanze” è una parodia della serie “Professione pericolo”.

Professione Vacanze vede nei vari episodi la partecipazione di tanti attori presenti nelle pellicole cinematografiche della decade Ottanta come Gegia, Teo Teocoli, Mara Venier (ai tempi sposata con Calà), Isabella Ferrari, Sabrina Salerno, Guido “Dogui” Nicheli, Claudio Amendola, Jenny Tamburi (scomparsa giovanissima nel 2006), Marina Massironi e Giacomo Poretti del trio Aldo-Giovanni-Giacomo (i due ai tempi lavoravano realmente come animatori a Cala Corvino), insomma un cast di tutto rispetto considerato il budget contenuto di una serie televisiva made in Italy.

“Uno dei momenti più belli della mia vita professionale”, le parole pronunciate da Jerry Calà in occasione del trentennale della serie.

Professione Vacanze rimane una serie godibile e che si lascia rivedere (tra l’altro con le immancabili repliche estive) soprattutto perché, ancora oggi, emana grande positività e spensieratezza e riesce a strapparci ancora quattro risate, cosa che non capita sempre riguardando un prodotto “vintage”.

Quello che non funziona è invece il sequel in versione filmOperazione vacanze” di Claudio Fragrasso, un flop al botteghino, ricordato da Calà come la pellicola più brutta mai interpretata, ma questa, si sa, è un’altra storia, lontana dagli anni 80.

1 COMMENTO

  1. Bellissima serie, l’avevo vista ai tempi e la rivedo sempre con piacere, cast mitico.

    P.s; in questa puntata che avete pubblicato, la n.4, al minuto 23:16 Jerry abborda una turista tedesca che prende il sole, questa attrice ha fatto anche Superfantozzi, bellissima sta ragazza 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.