Home Serie Tv Sono il Tenente Colombo, della squadra omicidi di Los Angeles…

Sono il Tenente Colombo, della squadra omicidi di Los Angeles…

622
Tenente Colombo

Questa era la classica frase con la quale esordiva il simpaticissimo e maldestro Tenente Colombo alias Peter Falk!
Quanto ADORO i telefilm del Tenente Colombo lo so solo io – e tutti quelli che li amano come me ovviamente!
La guardavo sin da piccola e crescendo non ho perso il vizio: ogni volta che la danno in TV cerco di non perdermela e se succede ci soffro anche.

Il Tenente Colombo – o Columbo nella versione originale – è una serie televisiva poliziesca trasmessa per la prima volta nel lontanissimo 1968 in USA, da noi arrivata soltanto nel 1974, e replicata fino a oggi sui canali Mediaset.

colomboIl plot è il classico da telefilm poliziesco: un assassino, una vittima e un investigatore. L’idea di questa serie televisiva nasce da due compagni di college – Richard Levinson e William Link – che appassionati dei gialli di Ellery Queen decisero di creare uno schema per i romanzi polizieschi che ribaltasse quello classico: la storia inizia sempre mostrando l’assassino che commette il delitto, in modo che non rimanga sconosciuto agli spettatori. Sappiamo fin dal principio chi è il colpevole, e il bello è vedere come si sviluppa l’indagine e come Colombo con la sola intelligenza arriva alla scoperta del colpevole. Il divertimento sta proprio in questo: vedere come il detective se la cava nel risolvere il caso.

colomboUna particolarità della serie è che gli assassini sono sempre personaggi colti, di una certa classe, che uccidono spesso per motivi di soldi, di eredità, di concorrenza sleale. Abbiamo così l’affascinante psichiatra – George Hamilton – costretto ad uccidere la sua amante perché rischia di farsi radiare dall’albo, il nobile produttore di vini che uccide il fratello perché vuole vendere i vigneti, la ricca zitella co-proprietaria di un museo con più spese da sostenere che rendita che fa fuori il fratello desideroso di chiuderlo definitivamente e così via.

colomboL’idea di fondo è quindi originale e interessante, ma diciamoci la verità: il vero merito della serie televisiva va al protagonista e al suo interprete. Il mitico Peter Falk interpreta il Tenente Colombo, un detective maldestro di origine italiana, col suo immancabile e sciatto impermeabile dal colore indefinito che va dal verdolino-grigio al beige, il sigaro sempre in mano, il taccuino nel quale prende appunti e l’occhio di vetro che gli dà quell’espressione particolare! La sua goffaggine lo rende subito piacevole anche agli occhi dell’assassino, che di solito all’inizio lo sottovaluta fino a quando Colombo non inizia a perseguitarlo con le domande e i suoi “…ah… un’altra cosa” – c’è poco da fare quando Colombo ha capito che sei stato tu so’ cazzi tuaaaaa – fino ad arrivare a risolvere il caso con la più geniale delle intuizioni!

Accompagnato dal suo cagnolone sbavoso un Basset Hound e la sua Peugeot vecchia non perde mai l’occasione per parlare della sua misteriosa moglie che NON SI VEDE MAI!

colomboTantissime guest star hanno recitato nei telefilm di Colombo: il grande Johnny Cash nella parte di un cantante Country (e assassino), ma anche Leslie Nielsen, Vera Miles e tantissimi altri rendendo tutta la serie una vera e propria chicca vintage!

Johnny Cash e Colombo
Johnny Cash e Colombo

L’immancabile appuntamento fisso col Tenente di solito è la domenica tardo pomeriggio quando, seduti comodamente sui nostri divani mentre cala la sera, ci gustiamo un bell’episodio sorridendo quando sentiamo per la millesima volta la tipica frase del tenente…
Ah! Un’altra cosa….‘ 😉

FONTELaMary diaries
Articolo precedenteUan ospite dalle “Iene”
Articolo successivoUAN in gita a Leolandia incontra Cristina D’avena
lamary
Ossimoro: Milanese Imbruttita amante del bello e di tutto quello che è "vecchio". Laureata in Arte, gattara, curiosissima, dipendente dalle virgole - ne uso troppe - e dalle patatine fritte. Cresciuta negli anni 80 con un fratello "molto maggiore" che mi ha tirata su a VHS, partite col Commodore - biscottone - 64, Masters Of the Universe - amavo Skeletor lo ammetto - e musica 80s ascoltata attraverso le cuffiette di spugna arancione del caro vecchio walkman. Ho una folle passione per gli anni 80 e tutto il trash che lo circonda, dai capelli colorati di Cindy Lauper ai risvoltini dei jeans da paninaro, dai giochi da tavolo come Monopoli o Brivido, alle bambole di Jem e le Holograms. E' per questo che ho deciso di aprire un blog tutto mio dove parlo di tutti i temi che amo con un pizzico di nostalgia canaglia che riporta indietro nel tempo chiunque legga. Sempre col sorriso però! ;-)

2 COMMENTI

  1. E non dimentichiamo che il primo episodio di Colombo, “Un giallo da manuale”, venne diretto da un giovane e sconosciuto ragazzo appena uscito dalla scuola di cinema, tale Steven Spielberg… 😀

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.