Home Film Driven: il film dedicato a John DeLorean

Driven: il film dedicato a John DeLorean

164
John DeLorean
Per noi degli anni 80, John DeLorean rappresenta il mito che ha realizzato l’auto di Ritorno al Futuro.

Presentato fuori concorso alla 75ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, Ii film Driven racconta le gesta dell’imprenditore John DeLorean, fondatore della DeLorean Motor Company, azienda che realizzò nella sua breve esistenza un solo modello di auto: la DeLorean DMC-12. Un’auto mitica grazie ai viaggi nel tempo di Doc e Marty, grazie al design era di Giorgetto Giugiaro e rarissima grazie alla sciagurata gestione aziendale di DeLorean, che portò a produrne poche (meno di 10.000), con enormi ritardi ed enormi problemi nonostante le incredibili potenzialità.

La trama

Siamo nel 1974. Jim Hoffman (Jason Sudeikis) conduce una vita apparentemente normale insieme alla moglie (Judy Greer) e ai due figli, ma in segreto sfrutta il suo lavoro di pilota per contrabbandare droga negli Stati Uniti. Durante una delle sue missioni truffaldine, Jim viene colto sul fatto dall’agente FBI Benedict J. Tisa (Corey Stoll), che invece di sbatterlo in galera lo convince a fare da informatore governativo sui boss della droga.

Trasferitosi a San Diego insieme alla famiglia, Jim fa amicizia con un suo carismatico vicino, ovvero il costruttore d’auto John DeLorean (Lee Pace). La necessità di soldi per avviare l’attività da parte di DeLorean si incrocia con il bisogno di Jim di trovare criminali da consegnare all’FBI, portando a conseguenze nefaste per entrambi.

Il film

Il regista Nick Hamm realizza un biopic strano, dove il milionario eccentrico e sognatore John DeLorean è analizzato attraverso gli occhi del mediocre Jim Hoffman, a sua volta a caccia della strada più comoda verso la ricchezza e la popolarità. Il film si sposta con leggerezza dalla commedia allo spy movie passando per il legal movie, raccontando magnificamente la sconfitta del Sogno Americano.

I fan di Ritorno al futuro rimarranno però delusi dalla scarsa presenza di riferimenti al film. La DMC-12 fa la sua comparsa in un breve cameo, mentre la componente che emerge con sempre più forza è l’amicizia fra Jim e John, che pur basandosi sul sotterfugio e sulla convenienza si fa sempre più forte e con un proprio, atipico, concetto di lealtà.

Il film è in ogni caso godibile e scorrevole, sostenuto dall’ottima presenza scenica di Lee Pace che si dimostra un protagonista di tutto rispetto per un film che vi aiuterà a conoscere al meglio la (disastrosa) storia di John DeLorean e della sua neonata azienda.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.