Home Artisti Duran Duran Home Festival a Treviso

Duran Duran Home Festival a Treviso

135

Il 31 agosto 2017 è una data che ricorderò a vita… ebbene sì, potrò dire io c’ero al concerto dei Duran Duran al Home Festival di Treviso!

E poi quando mai mi sarebbe più capitato di vederli a Treviso, il capoluogo della mia provincia, “i Duran Duran a casa mia!”, ho pensato, “cavolo, devo esserci!”.

Infatti eccomi sotto al palco, anzi al Palco dei palchi, perché dovete sapere che l’Home Festival è un mega festival musicale che si tiene a Treviso da anni, un weekend di musica con artisti italiani e internazionali, ci sono una decina di stage e ogni giorno decine di esibizioni.

Avevo atteso con ansia la data, prenotando i biglietti già due mesi prima anche se l’Home Festival accoglie chiunque voglia entrarvi. Arrivo sotto al palco giusto giusto ed eccoli uscire: Simon Le Bon, John Taylor, Nick Rhodes, Roger Taylor e Dominic Brown.

Subito si inizia con Paper Gods, canzone dell’ultimo album che fa scaldare tutti quanti, poi subito dopo si torna negli anni 80 e con l’immortale Wild Boys inizia il vero show: nessuno può fare a meno di mettersi a ballare urlando ogni singola parola della hit del 1984!

Poi si continua con A view to a kill, Notorious, Girls on Film e tante hit anni 80, sempreverdi, che hanno fatto capire a tutti che non si esce mai veramente dagli anni 80, e che i Duran Duran sono cresciuti, ma restano sempre giovani come le loro hit immortali.

Lo show continua con Pressure Off, altra nuova canzone della band, e il cielo di Treviso si colora di coriandoli rosa che avvolgono tutto il pubblico, entusiasta.

Un momento di emozione, quando Simon dice “Voglio dedicare questa canzone alle persone che non abbiamo più nella nostra vita e vivono nella nostra memoria. A tutti quelli a cui manca qualcuno” e parte Ordinary World. Il concerto sembra giunto al termine ma sembra mancare qualcosa…. tutti insieme iniziamo a gridare FUORI, FUORI… ed eccoli rientrare sul palco. Simon annuncia la canzone “So che è una canzone speciale per gli italiani e voglio chiudere proprio con questa”. Inizia Save a Prayer che cantano tutti, ma proprio tutti, si accendono accendini e le luci dei telefoni… e poi si chiude con Rio, di nuovo tutti scatenati, i Duran Duran ringraziano per i tanti applausi, e di nuovo pioggia di coriandoli.

Una notte indimenticabile…

Grazie

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.