Home Artisti Il debutto dei Depeche Mode

Il debutto dei Depeche Mode

106
Depeche Mode
Di recente abbiamo raccontato la storia e il significato di una delle canzoni simbolo dei Depeche Mode, “Enjoy the Silence”. Oggi però andiamo qualche anno più indietro per dedicarci al debutto nel mondo della musica della band inglese capitanata da Dave Gahan.

Di fatto il motore della formazione del gruppo è Vince Clarke, che dopo aver suonato in diversi gruppi underground con Alan Fletcher e con Martin Gore li invita entrambi a unirsi a lui nel 1980 per formare i Composition of Sound. La ricerca di un cantante si ferma quando sentono Dave Gahan in un locale: di lì a poco anche Dave si unisce al gruppo, e suggerisce di cambiare nome in Depeche Mode.

Vince Clarke negli anni 80
Vince Clarke negli anni 80

Ne 1981 esce il loro primo album “Speak & Spell”, dal quale viene estratto un singolo che che permetterà al gruppo di diventare subito famoso in tutto il mondo.

Un pezzo del genere synth pop scritto dal loro fondatore Vince Clarke, ispirato dalla canzone “To Cut a Long Story Short” degli Spandau Ballet, pubblicata nel 1980. Che pezzo è? Beh basta sentire l’intro per riconoscerlo: un sound di tastiere che fanno subito pensare ai primi anni 80: “Just Can’t Get Enough”.

Dopo l’uscita nel 1981, il brano si posiziona in vetta alle classifiche, raggiungendo la numero 8 in UK.

Qualche mese dopo, visti i riscontri positivi il singolo viene fatto uscire anche negli Stati Uniti dove si posiziona al numero 26 della classifica Hot Dance Club Play statunitense.

Il video musicale del singolo è il primo ufficiale della band e si svolge in due posti diversi: uno è al coperto, una specie di parcheggio dove il gruppo esegue la canzone con tre ragazze che ballano; l’altro in un bar dove il gruppo chiacchiera e beve frullati con le stesse ragazze.

Questo è l’unico video dove possiamo vedere anche Vince Clarke: “Just Can’t Get Enough” è stato l’ultimo singolo scritto per la banda da Vince, che lasciò il gruppo nel novembre del 1981.

Secondo Dave Gahan, questa canzone è stata scritta mentre la scena punk inglese si stava esaurendo e i ragazzi dei club londinesi stavano cercando musica meno aggressiva con cui poter ballare.

Lo spunto era probabilmente semplice, ma il risultato è una canzone ancora oggi fra le più ricordate dei Depeche Mode; e grazie all’impronta di Clarke questo singolo si differenzia dalle altre top hit della band scritte da Gore e Fletcher, come “Personal Jesus” o “Enjoy the Silence”. “Just Can’t Get Enough” è per così dire più giovane, un misto di techno-pop e rock dallo stile leggero, frizzante, colorato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.