Home Artisti Prince? Il viola non era il suo colore preferito!

Prince? Il viola non era il suo colore preferito!

203
viola

Alzi la mano chi non ha mai sognato poter avere un proprio marchio oppure poter vantare di avere dato il nome a un colore… che so, il rosso Tiziano?
Io il massimo che sono riuscito ad ottenere è stato il nome sulla torta di compleanno.
Che poi dopo due soli bocconi sparisce.

Però, cari miei, uno che si chiama Prince (o magari “The Artist formerly known as Prince”) non ha mai avuto questo problema.
No di sicuro!
Eh sì, perché all’estroso cantautore scomparso lo scorso anno è stato dedicato il colore Love Symbol #2 da parte dell’azienda Pantone. (http://variety.com/2017/biz/news/pantone-announces-official-prince-color-purple-love-symbol-2-1202526743/)

La scelta è ricaduta sul colore che è sempre stato un po’ il marchio di fabbrica del genio di Minneapolis, un po’ per il suo look e un po’ per canzoni simbolo come “Purple rain”, fino a quel pianoforte viola che doveva andare in tour prima che il cantautore scomparisse.

Il colore "Love Symbol#2"
Il colore “Love Symbol#2”

Spero però che quelli della Pantone abbiano fatto qualche verifica prima di decidere di mettere a catalogo il “Love Symbol #2”.
Ad esempio controllare se non ci fosse qualche altro colore che potesse piacere di più a Prince.
Guardate che non è così scontato che potesse piacergli qualche altra tinta, come ad esempio l’arancio.

Il pianoforte viola Yamaha
Il pianoforte viola Yamaha

Come faccio ad essere così sicuro che gli potesse piacere un altro colore che non fosse il viola?
Beh lo ha detto sua sorella (http://edition.cnn.com/2017/08/31/entertainment/prince-purple-favorite-color/index.html) quindi direi che è il caso di crederle, no?

Se non altro, posso consolarmi pensando che non avrò mai di questi problemi: il viola e l’arancio non mi piacciono affatto!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.