Home Italodisco 40 ANNI DI HAPPY CHILDREN 6 CURIOSITA’ CHE FORSE NON SAI SUL...

40 ANNI DI HAPPY CHILDREN 6 CURIOSITA’ CHE FORSE NON SAI SUL BRANO DI P.LION

1294
Dopo aver festeggiato i 40 anni di Dolce Vita di Ryan Paris, oggi parliamo di un altro brano uscito nello stesso anno (il 1983), ovvero Happy Children di P.Lion.

Un classico della musica dance italiana che ha venduto ben 3.000.000 di copie, sicuramente uno dei singoli italiani tra i più venduti nel mondo.

Pensi di conoscere tutto di questo brano?
Eccoti 6 curiosità che forse non conoscevi.

1) Inizialmente il brano non era come lo conosciamo.
Il produttore artistico ed esecutivo fu Davide Zambelli della Band Scotch, il quale propose Happy Children a Severo Lombardoni della Disco Magic.
Lombardoni consigliò di rifare il mix definitivo nello studio di Massimo Noè con la consulenza di Turatti e Chieregato.
I due, ormai rodati in questo genere musicale, crarono il nome P. Lion e misero mano al pezzo spostando all’inizio della canzone quel famoso giro di tromba (altro non è che un sintetizzatore) che tutti noi ben conosciamo.

2) Il testo non proprio Happy
Il testo di “Happy Children” parla del mondo visto dai bambini, o meglio racconta il mondo del 1983 ai bambini, un mondo pieno di guerre, dove contano solo i soldi, una vita senza felicità e con un futuro molto incerto.

3) Il Ritornello non dice mai le parole Happy Children
Il ritornello di Happy Children non dice “You Happy Children” ma “You Are the Children”.

4) Il nome d’arte
“P. Lion” è il nome d’arte di Paolo Pelandi, “P” è l’iniziale del suo vero nome e “Lion” è il simbolo della casa nobiliare del padre.

5) La Copertina
E’ stata disegnata dalla Nipotina di Davide Zambelli che al tempo frequentava l’asilo.
Nella copertina troviamo la sua firma, Z. Jessica.

6) P.Lion ha rischiato di non essere l’immagine del progetto
Come spesso accadeva all’epoca, c’è stato un tentativo di mettere da parte Paolo e di sostituirlo con un cantante immagine.
La prima esibizione come ha raccontato Paolo è quella che dava la futura immagine al progetto. Venne chiamato dalla Rai di Milano per registrare alle Rotonde di Garlasco.
Paolo riesce a liberarsi dal suo lavoro di impiegato tessile e a recarsi nella città lombarda. Se per caso la registrazione si fosse tenuta a Roma, oggi molto probabilmente al suo posto ci sarebbe qualcun altro.

Buon Compleanno Happy Children !

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.