Home 80 voglia di intervistare Simone Fini: gioventù passata davanti al tubo catodico

Simone Fini: gioventù passata davanti al tubo catodico

336
Simone Fini
Io e Simone Fini saremo insieme il 3 agosto sul palco di Retromania 80 per parlare di telefilm anni 80.

Lo abbiamo intervistato per conoscre di più il suo rapporto con la decade ottanta.

Ti presto le chiavi della DeLorean per tornare negli anni 80, che anno scegli e cosa fai per prima cosa?

1985, Il mac è andato male e le azioni della Apple stanno crollando. quindi cercherei di acquistare tutte le azioni su cui riesco a mettere le mani.
E poi cercherei di comprarmi gli ultimi albi di supereroi della corno, così da completare la mia collezione.

Cosa ti manca della decade ottanta e cosa invece non ami particolarmente?

Mi manca tantissimo la Tv, quella fatta da professionisti di altissimo livello.
Quella in cui chi la faceva non era un personaggio ma un artista con anni di gavetta alle spalle e molte cose da dire.
Una tv che spendeva anche una settimana di prove per poi andare in onda il sabato sera.
Mi manca quel tipo di tv.
Non ho mai sopportato la difficoltà di reperire informazioni.
All’epoca per farti un esempio, per sapere l’esatta cronologia degli albi dei supereroi e in quali testate venivano pubblicati negli stati uniti, ci ho messo quasi tre anni e ci sono riuscito solo grazie alle fanzine ( sempre siano lodate).

Tu hai un canale Youtube dove racconti gli anni 80, com’è nato il progetto e come sviluppi le idee per i vari episodi?

E’ nato come molti altri in periodo di pandemia.
Prima avevo un progetto molto piccolo e discontinuo fatto con due amici.
Perchè io non sapevo montare i video e non sapevo parlare da solo davanti ad una telecamera.
In pandemia costretto a fare tutto da solo, ho scoperto che alla fine non era così difficile.
Anche se rivisti ora i primi video fatti, mi mettono in imbarazzo.
per le idee, per prima cosa parto dai libri.
Se qualcuno che ha lavorato ad una serie ha scritto una biografia, parto da quella e la uso come scheletro per il video.
I titoli da trattare invece o li scelgono gli abbonati ( uno al mese) o li pesco dalla infinita lista di richieste che ci sono sotto ad ogni mio video.

Guardando i tuoi video è piuttosto chiaro che ami i telefilm anni 80. Cosa avevano di magico ai tempi e secondo te funzionano ancora oggi?

In verità amo tutto ciò che è seriale. se è una cosa che ha più puntate di solito cattura la mia attenzione. Ancora oggi sono un fruitore di serie tv piuttosto compulsivo.
I telefilm degli anni 80 però hanno una particolarità che è unica.
Negli anni 80 gli sceneggiatori erano la prima generazione a fare quel mestiere perché fan del genere.
Fino agli anni 70 chi scriveva per la tv di solito lo faceva come ripiego in attesa di pubblicare un best seller o di piazzare la sceneggiatura di un film ad Hollywood.
Negli anni 80 chi scriveva Telefilm lo faceva perché sin da bambino con quel genere ci era cresciuto.
E questa è una cosa che si riflette sul prodotto finale

Quali sono i tre telefilm anni 80 che anche un ragazzino di oggi dovrebbe assolutamente vedere ?

Seinfeld. Capolavoro che sovverte tutte le regole della narrazione e insegna come usare il “politicamente scorretto”.
Star Trek: The Next Generation, serie che ha rilanciato alla grande il brand di star trek.
Moonlighting : meta televisione pura, con un Bruce Willis al massimo della sua arte.
E infine M.A.S.H.
Che è iniziata nel 70 ma è finita nel 1983 e a mio avviso una delle serie più belle di sempre

Passando alla musica, qual è il disco anni 80 al quale non puoi fare a meno ?

War degli U2. Quando lo sentì per la prima volta fu una specie di pugno allo stomaco che mi lasciò frastornato.
E’ stata la mia colonna sonora di quasi tutti gli anni 80.

Il suo canale Youtube ufficiale:
https://www.youtube.com/@simonefini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.