Home Disco & Dischi Sweet Dreams

Sweet Dreams

82
Ebbene sì: oggi torniamo indietro nel tempo fino al 1983, per parlare di uno dei singoli più rappresentativi degli anni 80. Un brano simbolo di quel periodo, interpretato dal duo inglese degli Eurythmics.

Questa super hit viene composta e scritta da Dave A. Stewart, lo strumentista del gruppo, e cantata dalla splendida voce di Annie Lennox: è proprio Sweet Dreams a consacrare la band a livello internazionale.

La leggenda narra che Dave Stewart riesce a farsi prestare 5.000 sterline dalla banca, e decide con Annie di investirle in una nuova canzone.

La prima mossa in accordo del duo è quella di affittare un appartamento a Chalk Farm, nel quartiere di Camden, e trasformarlo in un mini-studio di registrazione. Poi i due acquistano per circa 2.000 sterline un Movement System Drum Computer, ovvero una drum machine ibrida, e iniziano a comporre il nuovo singolo.

Queste le parole di Dave Stewart: “Ai tempi trasportavamo l’attrezzatura in un box per cavalli di seconda mano. Una sera, ad un concerto, abbiamo suonato davanti a quattro persone e siamo tornati a casa a piedi nella notte sotto la neve… Erano le 6 del mattino e Annie piangeva. Mi sono reso conto che avevamo bisogno di attrezzature adeguate, quindi mi recai in banca dove riuscii ad ottenere un prestito di 5.000 sterline. Ma nonostante ciò non riuscivamo a far funzionare nessuno degli strumenti acquistati. Annie era totalmente depressa. Era raggomitolata sul pavimento in posizione fetale quando sono partito con un riff. All’improvviso è andata: ‘Che diavolo è?’… Annie balzò in piedi e iniziò a suonare l’altro sintetizzatore. Tra i due synth abbiamo creato un duello ed abbiamo ottenuto l’inizio di Sweet Dreams (Are Made of This)”. Annie Lennox ricorda: “Suonava così sofisticato! Però dovevamo sempre attendere che la segheria al piano di sotto spegnesse le macchine per poter incidere le parti vocali…”

Lo stile è quello New Wave, che imperversava ad inizio anni 80, interpretato in una forma nuova e indimenticabile che permise alla band di raggiungere le vette di molte classifiche europee. Il singolo si piazza al numero 1 in Francia e Canada e al numero 2 in Irlanda, Belgio e UK. E visto il grande apprezzamento da parte del pubblico, Sweet Dreams diventa il loro primo brano ad essere pubblicato anche in America, dove raggiunge il numero 1 della classifica Billboard.

Complice del successo anche il video musicale, ampiamente lanciato dall’emittente musicale MTV e ancora oggi considerato un classico degli anni 80, con una Annie Lennox dall’immagine androgina con il suo taglio di capelli color arancione, indosso un completo da uomo e un bastone fra le mani.

Con gli anni Sweet Dreams è diventata il brano cult della band, presenza fissa nella scaletta di ogni concerto dal 1983 in poi e un vero marchio di fabbrica per gli Eurythmics.

Questa hit anni 80 è un singolo che da solo riesce a simboleggiare un intero decennio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.