Home Artisti Eighth Wonder: l’ottava meraviglia degli anni 80

Eighth Wonder: l’ottava meraviglia degli anni 80

310
Eighth Wonder
Oggi ci dedichiamo ad un gruppo che, sul finire degli anni 80, ha fatto letteralmente impazzire l’Italia.

E già, perché il maggiore successo discografico – strano per un gruppo inglese – lo hanno ottenuto a casa nostra e anche in Giappone. Stiamo parlando degli Eighth Wonder, capitanati dalla bellissima Patsy Kensit, l’ottava meraviglia!

Il gruppo in tutto pubblica 3 album: il primo, Brilliant Dreams, è un EP pubblicato solo in Giappone nel 1987; segue Fearless nel 1988 che è “l’album”, e Eighth Wonder: The Best Remixes, una raccolta di brani remixati, anche questa disponibile solo per il mercato giapponese nel 90.

In Italia già nel 1985 il gruppo aveva trovato terra fertile, infatti il loro singolo “Stay With Me” si piazza al primo posto della classifica, mentre in Inghilterra era arrivato al massimo verso la 60esima posizione!

Tra l’altro l’intro di questa canzone diventa un tormentone per anni, visto che la RAI la utilizza come sigla del magazine del TG1 “Tre minuti di…” per quasi dieci anni.
Anche “Will You Remember” del 1987 ottiene un buon successo, grazie alla partecipazione al Festival di Sanremo 1987, in veste di ospiti.

L’anno seguente sempre a Sanremo gli Eighth Wonder presentano “I’m Not Scared”, che diventa il loro brano più famoso. Il singolo, che anticipa l’uscita dell’album Fearless, ottiene un discreto successo in Europa, in UK riesce ad entrare nella top ten e in Italia arriva alla prima posizione.

Testo e musica sono opera dei mitici Pet Shop Boys, che confezionano per il gruppo un brano eccezionale dal sound synth-pop, stile che in quegli anni andava per la maggiore e ben più impattante dello stile pre-boy band degli Eight Wonder. Anche Patsy,che sfodera un taglio di capelli più corto che la renderà iconica dalle nostre parti, appare meno ragazzina e più seducente sia nel look che nella voce grazie anche all’impiego di alcuni versi in lingua francese. “J’ai pas peur”, il lato B del 45 giri, è una versione alternativa del brano, con testo interamente in francese

Sempre nel 1988 esce anche “Cross My Heart”, che ritorna alle atmosfere leggere di “Stay With Me” e con cui il gruppo partecipa al Festivalbar 1988, dove in occasione della finale all’Arena di Verona vince la classifica riservata agli stranieri.

Soprattutto per l’irrequietezza di Patsy, gli Eight Wonder durano poco riuscendo di fatto a realizzare un solo album; album per il quale però ancora li ricordiamo: Fearless riesce a vendere oltre 500.000 copie ed è uno di quegli album dove ogni brano è un singolo.

A distanza di 30 anni, ha sonorità ancora attualissime, melodie orecchiabili, grandi arrangiamenti e la sensuale voce di Patsy, tutto in assoluta sintonia con lo spirito degli anni 80.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.