Home Disco & Dischi Venus In Disgrace

Venus In Disgrace

76
Venus in Disgrace è un progetto orientato al synthpop/darkwave, diciamo il lato meno solare degli 80, ma ugualmente interessante.

Nati a Roma nella seconda metà dei 90, i Venus in Disgrace sono Fabio Babini, critico musicale per diverse importante testate di settore come Ritual, Classix!, Classix Metal e Max Varani, attivo in progetti musicali come Corpsefucking Art, Degenerhate, e remixer per Aborym, Klimt 1918.

Influenzati dalla dark wave di matrice elettronica, pubblicano una demo omonima nel ‘99 e poi sciogliersi da lì a poco. A vent’anni di distanza, rispolverano il progetto e pubblicano per Lost Generation Records “Dancefloor Nostalgia”, registrato nell’autunno del 2020 e missato e masterizzato da Fabio Fraschini (dei Milano84).

“Dancefloor Nostalgia” è il loro ultimo album, un incredibile viaggio nelle sonorità anni ottanta fatta di synthpop, i brani si muovono tra la dark wave fino ad arrivare a momenti più malinconici, come l’avvolgente “The Wind Through The Arcades”.

Noi degli anni riteniamo molto interessante e affascinante il progetto e vi lasciamo al link ufficiale della band per scoprire e ascoltare tutti i loro brani: https://venusindisgrace.bandcamp.com

Articolo precedenteCassetta Studio 7 Marzo 1988 Dj Alex D
Articolo successivoUna richiesta di aiuto da parte di Uan
Il nostro intervistatore ufficiale, il suo grido di battaglia è sempre lo stesso: "e siate felice, felici, felici supersmack"!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.