Home Ricette Aspic di anguria e melone

Aspic di anguria e melone

60
Aspic
L’aspic era uno dei piatti più cucinati negli anni 80 (ma anche nei primi 90).

Dalle feste estive al cenone di San Silvestro, si producevano abbastanza kg di gelatina da poter inglobare, oltre agli altri ingredienti, gli abitanti della Milano da bere.

Gli ingredienti dell’aspic possono essere i più svariati: si va dalla carne a frutta, verdura, salumi, pesce, latticini – mancano solo le espadrillas usate – con un componente onnipresente: il brodo di carne (ma ci sta anche il buon vecchio dado).

Varie anche le forme e la presentazione. Si parte dal classico tondo per arrivare al cono arrotondato, a forma di pesce, alla ciambella: insomma uno stile per tutti i gusti, anche se in compenso il gusto non è mai stato il suo forte.

Ma quando ancora non esistevano i cuochi superstar e Antonella Clerici andava all’asilo, già imperversavano i libri di cucina di Lisa Biondi e i suoi meravigliosi aspic. Architetta mancata, aveva insegnato alle italiane come costruirne di meravigliosi, veri capolavori dell’edilizia alimentare.

Vi proponiamo qui l’unica versione forse ancora attuale, quella con la frutta, ideale per le vostre feste estive a tema anni 80.

La ricetta

Fate ammorbidire la gelatina in una ciotola d’acqua fredda.
Eliminate la buccia di anguria e meloni, togliete i semini, tenetene un po’ da parte per la decorazione, e frullate separatamente le due polpe.

Preparate lo sciroppo: in una casseruola versate l’acqua e lo zucchero, fate bollire per cinque minuti e, mentre lo sciroppo è ancora caldo, amalgamatevi la gelatina ben strizzata.
Dividete questo composto fra i due passati di frutta.

In uno stampo abbastanza grande e leggermente scanalato da budino versate la metà del composto di melone e mettete in frigorifero a rassodare. Ritirate, aggiungete il composto di anguria, mettete in frigorifero e fate rassodare. Ritirate, aggiungete il composto di melone e fate rassodare in frigorifero per almeno otto ore, meglio se una notte.

Preparate la salsa: mettete in una casseruola lo zucchero e l’acqua e mescolate finché lo zucchero non si è sciolto, poi mettete sul fornello a fiamma vivace senza più mescolare fino a quando il composto avrà preso un bel colore biondo.
Ritiratelo e mescolatelo con lo spumante e il mezzo melone frullato e passato al setaccio. Sformate la gelatina di anguria e melone sul piatto da portata, decoratela con palline di melone e d’anguria, e servite con la salsa.

INGREDIENTI

• 2 angurie non troppo grandi
• 4 meloni siciliani tipo cantalupo

PER LO SCIROPPO:
• 400 g di zucchero
• 8 dl di acqua
• 60 g di gelatina.

PER LA SALSA:
• 200 g di zucchero
• 1 bicchiere di spumante
• 1/2 melone cantalupo

Fonte ricetta: https://www.cucchiaio.it