Home Natale A Natale – negli anni 80 – puoi…

A Natale – negli anni 80 – puoi…

1419
A Natale

Che bello che era il Natale quando eravamo piccoli.
Ve lo ricordate?
Vi ricordate che atmosfera magica si respirava?

Il nostro Natale, quello degli anni 80.
L’atmosfera natalizia cominciava i primi di dicembre (verso l’8, non a metà novembre come ora), quando in televisione arrivavano tutte le pubblicità dei dolci tipici.
Il pandoro della Bauli – ba ba ba baciamoci – il Tartufon “c’est bon!”, i torroncini del Cavalier Condorelli – che è sempre un piacere papparseli – e tante altre!

Era fantastica quella del panettone Bistefani, dove l’omonimo Signor Bistefani discuteva col suo pasticcere sulla forma non classica del dolce per poi concludere il discorso con la famosissima frase “Ma chi sono io? Babbo Natale??” mentre cappello barba e vestito lo facevano diventare un “Babbo” in tutto e per tutto col jingle che partiva!

natale 80E mentre fuori la nebbia, il freddo e spesso e volentieri la neve – non come gli ultimi inverni, quelli degli anni ogni volta più caldi del millennio – creavano ancora più atmosfera e le città si riempivano di luminarie e decorazioni, noi piccini, mano nella mano con la nostra mamma e il nostro papà (magone) andavamo in giro per i negozi di giocattoli: NON il Toys o i grandi centri commerciali tutti uguali, ma le GIOCHERIE o i giocattolai sotto casa a scegliere il regalo o i regali da chiedere a Babbo Natale nella nostra letterina!

natale 80E tornavamo a casa con gli splendidi cataloghi della MATTEL, della GIG – GIG è Bel – della LEGO, dei PLAYMOBIL – e, per chi aveva fratelli o sorelle più grandi come me, anche i cataloghi della “prima” elettronica come quelli della PANASONIC sui quali trovavi i VHS, le prime telecamere – enormi – i classicissimi videoregistratori e i walkman!

natale 80Io riguardando questi cataloghi rimango a bocca aperta vedendo i prezzi che avevano certi giocattoli! Ad esempio il circo dei Playmobil: me l’avevano regalato i miei genitori, e vedo che nel 1988, il prezzo era di 90.000 Lire!
E la Bebi Mia? 149.000 Lire!
Chiedo allibita a mia mamma se è possibile che avessero speso quelle cifre all’epoca – perché erano soldi, caaaazzz se lo erano – e lei mi risponde che “certo che li avevamo spesi, facevamo di tutto per farvi contenti!” Ecco, forse dal punto di vista di chi oggi è genitore il Toys e il made in China hanno un vantaggio sugli anni 80… o forse no: magari si spendevano gli stessi soldi per fare meno regali.

natale 80Il Natale degli anni 80 però, insieme a tutti questi meravigliosi ricordi, è associato sempre e comunque alla bellissima e nostalgica pubblicità della Coca Cola, dove un gruppo di persone con in mano una candela cantava la canzone di Natale fino a quando l’immagine si allontanava e mostrava che tutti insieme formavano un mega albero di Natale…

E poi arrivava la Vigilia, dove mamma e papà ti mandavano a letto presto intimandoti di dormire e di fare il bravo o la brava perché se no Babbo Natale non ti avrebbe portato nessun regalo!

E tu dormivi un sonno felice, quello dei bambini che credono che tutto sia possibile, con un sorriso stampato sul viso appoggiato sulle manine congiunte, rimboccato nelle tue calde coperte, mentre il papà senza far rumore, in punta di piedi sistemava i regali sotto l’albero che brillava colorato nel buio della notte di Natale, beveva il bicchiere di latte e addentava il biscotto che avevi lasciato per le renne di Babbo Natale e dopo averti baciato la fronte tornava a letto soddisfatto per aver compiuto il proprio dovere.

Natale 80E il giorno dopo, il giorno di Natale, ti svegliavi e correvi a vedere se era arrivato veramente – ricordo benissimo l’emozione di correre in salotto e vedere sotto l’albero se c’era qualcosa – e trovavi tutti quei regali pronti per essere scartati e per farti passare un’intera giornata di divertimento, col calore della tua famiglia, in quel periodo dell’anno, dove forse, tutto è davvero possibile….
🎶 Canta insieme a noi… 🎶

Io col fratellone nel lontano 1988

Natale 80

FONTELaMary
Articolo precedenteLa Delorean torna indietro nel tempo… solo nei film
Articolo successivoShining diventa Friends
lamary
Ossimoro: Milanese Imbruttita amante del bello e di tutto quello che è "vecchio". Laureata in Arte, gattara, curiosissima, dipendente dalle virgole - ne uso troppe - e dalle patatine fritte. Cresciuta negli anni 80 con un fratello "molto maggiore" che mi ha tirata su a VHS, partite col Commodore - biscottone - 64, Masters Of the Universe - amavo Skeletor lo ammetto - e musica 80s ascoltata attraverso le cuffiette di spugna arancione del caro vecchio walkman. Ho una folle passione per gli anni 80 e tutto il trash che lo circonda, dai capelli colorati di Cindy Lauper ai risvoltini dei jeans da paninaro, dai giochi da tavolo come Monopoli o Brivido, alle bambole di Jem e le Holograms. E' per questo che ho deciso di aprire un blog tutto mio dove parlo di tutti i temi che amo con un pizzico di nostalgia canaglia che riporta indietro nel tempo chiunque legga. Sempre col sorriso però! ;-)

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.